semplicementefavolosa » Blog Archives

Author Archives: admin

Bellezza Moda

I segreti per un’abbronzatura perfetta

Published by:

La tintarella si sa, non passa mai di moda. Chi non ama quando la propria pelle assume i colori dorati tipici dell’estate e del sole?!

Con il sole, però, non si scherza. Per questo è importante mettere le basi per avere un’abbronzatura sana, perfetta e duratura. E noi ora vi sveliamo tutti, ma proprio tutti i segreti!

Per prima cosa, tra i segreti per un’abbronzatura perfetta,vi è quello di identificare con accuratezza quale sia il vostro tipo di pelle, a seconda del quale dover utilizzare prodotti specifici. I fototipi della pelle sono 6, e ognuno richiede una specifica protezione solare da applicare senza la quale non è possibile ottenere un’abbronzatura perfetta.

Un segreto fondamentale è proprio quello di aiutarsi con l’alimentazione e giocare d’anticipo, incominciando a prendere il sole già all’ora di pranzo! circa 15 giorni prima di recarti al mare in vacanza, sforzati di consumare quanti più alimenti dal colore arancione possibile: sapevi che contengono betacarotene, elemento importantissimo per la produzione della melanina. Ne sono ricchi i cibi come albicocche, carote,  pesche, arance, pomodori, la zucca gialla, i cachi, i meloni,e verdure come  i peperoni rossi ma anche verdure a foglia verde come gli spinaci, i broccoli, le rape e la cicoria.

Tra i segreti per un’abbronzatura perfetta c’è anche l‘olio abbronzante. Usato nella giusta quantità e con il fattore di protezione più adatto ad ogni tipo di pelle, vi aiuterà ad ottenere una pelle sana e abbronzata in maniera uniforme e duratura.

Anche la prima esposizione solare gioca un ruolo fondamentale: è importantissimo sottoporre la pelle al sole in maniera graduale ed equilibrata, e, prima di stendersi al sole, applicare in maniera uniforme su tutto il corpo uno strato di protezione solare, senza scendere mai al di sotto di un fattore di protezione come 50 o 30. Poi, ripetere l’operazione ogni tre ore circa.

I segreti per un’abbronzatura perfetta non sono finiti qui!

Subito dopo l’esposizione ai raggi del sole, la pelle del corpo potrebbe risentirne diventando secca. L’idratazione a questo punto è di fondamentale importanza. Applica su tutto il corpo uno strato grasso di latte doposole dalla texture che preferisci per idratare la pelle del corpo e del viso.

Bellezza Moda

Indossare i tacchi senza soffrire: ecco tutti i segreti!

Published by:

indossare i tacchi senza soffrire

Indossare i tacchi senza soffrire, si può!

Leggi l’articolo e scopri tutti i trucchi e i rimedi della nonna per indossare le tue scarpe preferite e non sentire dolore.

Vi siete mai chieste quale sia il segreto di tutte quelle donne che riescono ad indossare i tacchi per giornate intere senza provare dolore? Noi abbiamo la risposta!

Simbolo di femminilità e seduzione per antonomasia, le scarpe col tacco, belle e dannate, da sempre affascinano e torturano le donne che nonostante le sofferenze non rinunciano ad indossarle. D’altronde, si sa, ”per bella apparire….. bisogna soffrire” 

…Oppure no?! in questo articolo troverai una serie di consigli utili per indossare i tacchi senza soffrire.

#1 Scarpe del numero giusto

Il primo consiglio che vi aiuterà ad indossare i tacchi senza soffrire, è proprio quello di scegliere le scarpe del vostro numero, nè più nè meno. Pazienza se al momento dell’acquisto di quel paio di tacchi che tanto vi piacciono, non c’è il vostro numero. E non vi azzardate ad acquistarle più grandi per poi infilarvici suole al loro interno, tanto meno più piccole, a meno che non vogliate acquistare una tortura…

#2 Plateau, plateau, plateau!

Udite udite: il plateau è tornato di moda! E’ questo il modello di scarpe con il tacco che provoca meno dolore alle donne. Questo piccolo rialzo infatti permette alle donne di indossare i tacchi senza soffrire alleviandone la pressione del piede mentre si cammina, non scaricandola direttamente sulla pianta.

 

#3 No al tacco a spillo

Per alleggerire il dolore causato dai bellissimi tacchi a spillo…… niente. Cambiate tipo di tacco. A chi non piacerebbe camminare ore e ore su un paio di tacchi sottilissimi e sexy? Purtroppo però, le smorfie delle donne meno allenate a farlo si riconoscono subito. Meglio indossare un tacco un pò più largo che vi conferirà comunque una gamba affusolata, lunga e sensuale con un pizzico di dolore in meno.

 

#4 Scarpe più chiuse = scarpe più comode

Scarpe come gli ankle boots o le parigine vi permettono comodamente di indossare i tacchi senza soffrire: uno dei problemi di questo tipo di calzature, è infatti la scarpa (specie quella molto scollata) che rimane inchiodata al pavimento mentre voi cercate di muovere i vostri passi. Niente, lei non fa una piega. Optando per delle scarpe il più accollate possibili, che accompagnino il piede ad ogni movimento, risolverete questo problema.

 

#5 Dischetti in gel

Ce ne sono per tutti i tipi, per tutti i gusti e per tutte le tasche, e potete acquistarli praticamente ovunque! Applicati sulla pianta del piede attutiranno il dolore rendendo i vostri tacchi preferiti un pò meno dolorosi.

 

#6 Stiracchia e massaggia le dita dei piedi

Per indossare i tacchi senza soffrire è necessario avere dei piccoli accorgimenti nei confronti dei vostri piedi: Spesso e volentieri le scarpe con il tacco alto posseggono una punta talmente stretta da bloccare le dita dei piedi e la loro circolazione. A tal proposito è importante spesso nell’arco di una camminata più o meno lunga, fermarsi, togliere i tacchi e muovere e/o massaggiare le dita (diventate ormai blu) per riattivarne la circolazione.

 

#7 Concedetevi delle pause. 

Se indossate delle scarpe con il tacco alto e dovete necessariamente camminare, un altro dei consigli che vi diamo è quello di fermarsi a fare una piccola pausa quando si incomincia a sentire il dolore. Attenzione però, meglio non rischiare di arrivare a sentire un dolore allucinante: una volta tolte per fare una pausa, rischiate di non rimetterle più ai piedi!

Senza categoria

L’abito da sposa giusto? Lo riconosci col cuore

Published by:

È quello che riconosci col cuore, che riflette in pieno la tua personalità, che esalta la tua unicità: ma cosa succede dopo che hai scelto il tuo abito dei sogni? In questa quarta puntata de ‘Il Mio Abito da Sposa‘ puoi scoprire come nasce e prende forma un capo esclusivo, creato artigianalmente, assistendo alla Seconda prova d’abito di Rachele, la protagonista della nostra Web Serie.

“Non vedevo l’ora di rivedere il mio abito!” racconta Rachele, che hai conosciuto nella scorsa puntata, dedicata appunto alla scelta. Oggi, nell’Atelier principale a Oleggio, la vedrai indossare la prima versione realizzata su misura per lei.

“Rachele sta vivendo un sogno. È tutto un avvicendarsi di cose belle, una favola che stiamo vivendo tutte, non solo lei”, dice sua mamma Antonietta. Ad accompagnare in questa avventura la nostra ‘Sposa del 2015’ anche Eleonora, la sua migliore amica: “In genere non programma mai nulla – dice – ma, in questa occasione speciale, è diversa: è molto emozionata, divertita”. È stata lei, infatti, a iscrivere Rachele ai casting 2.0. Sempre lei al suo fianco anche nelle due giornate di casting ‘live‘, che si sono tenuti lo scorso ottobre, a Milano.

Importanti, per la Seconda prova, spiega Elisabetta Polignano, “sono le scarpe, che determinano la lunghezza esatta dell’abito, e l’intimo, per la vestibilità del corpino”. In questo video la stilista descrive tutte le fasi di creazione di un capo su misura: “L’ispirazione per me nasce da un insieme di emozioni, di input che arrivano dall’esterno – svela mentre disegna un bozzetto –. Nel momento in cui mi sento pronta, prendo la matita ed è lei che segue il mio cuore”. Infine, per te e per ogni futura sposa, anche un consiglio sull’acconciatura e sul trucco per il giorno delle nozze: “Deve essere semplice, non esasperato e la sposa deve riconoscersi”.

Senza categoria

Ci siamo!

Published by:

Ormai si è costruito tutto ed ho un’immagine chiara di come sarà il giorno fatidico. Ed è emozionante, sarà magico!”, dice commossa Rachele, la protagonista della nostra Web Serie ‘Il Mio Abito da Sposa’, durante la Terza prova dell’abito che ha scelto per il suo giorno più importante, la cui data è fissata a settembre prossimo.

Ti abbiamo fatto vedere come sceglierlo col cuore, come prenderà forma su di te, fino a diventare “una seconda pelle”, come dice : ora, in questa nuova puntata girata nell’Atelier principale di Oleggio, scoprirai cosa succede nel corso della “prova definitiva” dell’abito dei propri sogni e i suggerimenti utili per rendere tutto davvero indimenticabile.

Il primo suggerimento per te, è quello di presentarti alla prova finale con il trucco e l’acconciatura che siano quelli scelti per il giorno delle nozze. Scoprirai inoltre nuovi consigli di Elisabetta sul bouquet: “Non deve essere abbinato all’addobbo – spiega la stilista – ma coordinato all’abito. Quindi: mai eccessivo ma molto, molto, molto equilibrato ”.

Sempre nel corso di questa emozionante puntata, inoltre, potrai scoprire i consigli che Elisabetta rivolge a ciascuna delle sue spose sul portamento, “perché indossare l’abito da sposa non è come indossare l’abito di tutti i giorni – dice –. Per me vestire la sposa è come vestire un sogno ed è un privilegio poterlo realizzare”.

Senza categoria

C’era una volta una ragazza come tante

Published by:

che visse un’avventura magica e piena di emozione alla ricerca dell’abito da sposa dei suoi sogni. Il suo nome è Rachele e, se hai seguito ‘Il Mio Abito da Sposa’, la prima Wedding Web Serie italiana, ormai la conosci. Nella puntata di oggi potrai vivere tutta questa incredibile esperienza attraverso i suoi occhi  e le sue parole tra meraviglia e commozione. Proprio come se fosse il tuo sogno

Potrai infatti assaporare i momenti più belli da dietro le quinte: dall’esperienza giocosa dei casting ‘live’, insieme alle altre ragazze che avevano passato i casting ‘2.0′, alla vittoria e all’ingresso nell’Atelier principale di . Dalla scoperta di tanti, bellissimi abiti alla scelta commossa e un po’ incredula di quello giusto. E ancora, i preziosi consigli di Elisabetta che sembra già sapere quale sia l’abito perfetto per ogni ragazza, come se potesse leggere nel suo cuore, e il rapporto scherzoso e divertente con tutta la troupe della produzione video de ‘Il Mio Abito da Sposa’.

Ad accompagnare Rachele in questa avventura unica, la mamma Antonietta e la sua migliore amica Eleonora, che l’ha iscritta ai casting a sua insaputa.“Quelli 2.0′ li ho passati non sapendolo – racconta divertita –perché mi ha iscritta Eleonora al concorso, quindi per me è stata una sorpresa. Ero emozionata, non potevo non esserlo!”.

“Il percorso che ho fatto con lei è stato molto emozionante – rivela Elisabetta Polignano –. È una ragazza molto sensibile, ha già un bambino, questa cosa mi ha coinvolto molto. Mi ha colpito, poi, il fatto che non è stata lei direttamente a mettersi in mostra e questo la rende molto simile a me”. Sbirciando nel backstage, vivrai un’emozione vera, reale, come sarà effettivamente anche la tua. Uno dei desideri più grandi di ogni futura sposa, finalmente realizzabile.

Senza categoria

Una piccola sorpresa

Published by:

Ti abbiamo emozionato e portato con noi, puntata dopo puntata, fin dietro le quinte… Ma non è finita! Abbiamo tenuto in serbo una piccola sorpresa per te: ecco il video dei momenti più divertenti ‘rubati’ durante le riprese della nostra Web Serie ‘Il Mio Abito da Sposa’!

Ti mostriamo quello che è accaduto davvero tra un ciak e l’altro, senza filtri, per regalarti un sorriso e travolgerti con l’entusiasmo e l’atmosfera speciale che ha caratterizzato ogni giornata di riprese. L’allegria contagiosa di Elisabetta, il sorriso di Rachele, la protagonista della nostra Web Serie, accompagnata in questa sua esperienza indimenticabile dalla mamma Antonietta e dalla migliore amica Eleonora che, dopo tante emozioni, scoppiano finalmente in una bellissima risata liberatoria. E ancora, i fuori onda divertentissimi degli interventi di Dario Mongioy, direttore generale del brand, di Simona Bertagna, ideatrice, autrice e project leader de ‘Il Mio Abito da Sposa’, del regista Tiziano Pellegris e la simpatia di tutto lo staff che ha lavorato al progetto.

Un’iniziativa nata pensando a te, per svelarti e raccontarti come sarà uno dei momenti più sognati e attesi da ogni futura sposa: la scelta dell’abito per il giorno più bello. Nelle varie puntate de ‘Il Mio Abito da Sposa’ abbiamo voluto raccontarti quest’avventura passo dopo passo, tutto all’insegna dell’autenticità e del vero.

Dall’entusiasmo delle partecipanti ai casting ‘live’, all’inizio dell’avventura di Rachele: con lei hai vissuto la fase della scelta e quella della nascita dell’abito dei propri sogni, creato su misura e “con il cuore” da  nel suo Atelier di Oleggio. Hai potuto condividere le emozioni delle prove, ti abbiamo portato con noi nel backstage. Tutto per farti vivere un’esperienza indimenticabile. Come sarà anche la tua.

Senza categoria

Matrimonio alla Rocca di Montalfeo

Published by:

La pace e la dolcezza del paesaggio, che fanno da cornice alla Pieve di San Zaccaria a Rocca Susella   (Godiasco, Pavia). Il fascino della storia, l’accoglienza degli ospiti alla Rocca di Montalfeo. La luce di un pomeriggio d’estate baciato dal sole, il 13 luglio. E poi la solennità di una data scelta per celebrare i primi dieci anni insieme, l’affetto degli amici e tanta, tanta allegria: è il matrimonio di Monica e Vittorio.

“Ho iniziato ad essere agitata due mesi prima ma poi… Miracolo: il giorno stesso del matrimonio ero tranquillissima!” racconta Monica, oggi a pochi giorni dal primo anniversario di nozze. Ed è stata una festa all’insegna della gioia e del divertimento: “Non stavamo facendo neanche il tradizionale ballo riservato agli sposi – ci dice – tanto eravamo presi dall’affetto e dal coinvolgimento dei nostri amici”.

La sposa aveva un nastro bianco tra i capelli, bianco anche il bouquet e il vestito, creato per lei da : dalle linee scivolate, all’insegna della semplicità ma anche della raffinatezza. Ha scelto un corpetto a cuore, impreziosito da strisce di cristalli. Dietro, una morbidissima balza sormontata da un fiocco. Altro particolare importante, che colpisce nel racconto, riguarda le bomboniere: Monica e Vittorio hanno scelto di aiutare l’Associazione Franca Cassola Pasquali, Onlus a sostegno dell’Unità di Senologia dell’ospedale di Tortona (Alessandria).

Regala poi un sorriso Monica quando racconta un piccolo gesto d’amore che forse non tutte le spose sarebbero disposte a concedere: “Il tableau: era dedicato alla Juventus! – ride – Grande collezionista delle prime pagine della Gazzetta dello Sport, ad ogni tavolo Vittorio ha pensato di assegnare il nome di uno scudetto. E gli amici l’hanno presa tutti simpaticamente: tra i vari scherzi, quello di far partire un accenno dell’inno della squadra addirittura al momento del taglio della torta”. Anche questa, una scelta fatta davvero col cuore: del resto, scherza, “è un amore che c’è da prima di me”.

Senza categoria

Quando il mare è una favola blu

Published by:

“Credo sia il tema di ogni matrimonio ma quando penso al nostro realizzo che è stata davvero una festa all’insegna dell’amore”. Gli affetti più cari, il sole, il mare, una splendida giornata trascorsa nei luoghi del cuore, sul Gargano. Sono passati poco più di due anni e mezzo dal giorno delle nozze di Enza e Attilio, il 27 settembre 2012, ma l’emozione resta immutata.

La cerimonia religiosa è stata celebrata nella chiesa di Sant’Elia Profeta a Peschici, paese di origine della sposa. La coppia è poi salita a bordo di una barca per un romantico giro fino a Rodi Garganico, il paese di Attilio, dove oggi vivono insieme: “Nonostante fossimo alla fine di settembre, era una giornata splendida: c’erano 36 gradi e il mare era una tavola blu”, dice Enza. Amici e parenti sono stati accolti a Lesina Marina, al Parco della Laguna, location scelta dallo sposo per il ricevimento.

Panna il colore dominante, rose bianche per gli addobbi: “I miei invitati invece indossavano abiti coloratissimi!”, racconta la sposa. “I preparativi sono durati solo tre mesi e dal momento in cui mio marito ha un’attività stagionale estiva, abbiamo dovuto sbrigare tutto prima. È stato molto bello, ci siamo trovati d’accordo su tutto”. Gli sposi non hanno scelto le classiche bomboniere come cadeau per gli ospiti, bensì di sostenere le attività in Uganda dell’associazione ‘I bambini di Antonio‘, Onlus di Rodi. Enza ed Attilio hanno così deciso anche di fare un altro passo importante insieme, adottando a distanza una bambina.

Per il suo giorno speciale, la sposa ha voluto un abito di : “Non la conoscevo prima, avrò provato una trentina di abiti ma i suoi mi sembravano cuciti addosso! Il mio era semplicissimo: bianco, tutto in organza di seta, senza spalline, gonna a campana. Dietro, un fiocco importante, dal quale si aprivano sei grandi raggi di stoffa che formavano lo strascico: sembravo una magnifica farfalla!”. Ha indossato anche il velo, impreziosito da cristalli che richiamavano un piccolo dettaglio sul corpetto dell’abito. “Ho un amore incredibile per gli abiti da sposa, da piccola li disegnavo – aggiunge Enza –. E ora che racconto, rivivo emozioni fortissime. Ripenso a quando Attilio mi ha vista sulla soglia della chiesa: è scoppiato a piangere ed ho dovuto fargli forza io!”.

Senza categoria

Un sì immenso come il cielo

Published by:

La proposta è arrivata in una sera che sembrava come tante altre, quando lei quasi non se l’aspettava più: “È stata davvero una sorpresa perché in passato mi aveva detto che non si sentiva pronto per il matrimonio ed io l’ho accettato con serenità, tanto ero sicura del nostro amore – racconta Silvia, ancora emozionatissima –. Poi, al rientro a casa dal lavoro, ho trovato che aveva preparato una romanticissima cena a lume di candela”. E alla fine Emanuele ha pronunciato la frase più bella, quel 20 settembre 2013. Esattamente un anno dopo, si sono detti ‘sì’ per sempre: “È stata una giornata emotivamente impegnativa e meravigliosa”, come si vede anche da questo bellissimo racconto per immagini.

Senza categoria

Caraibi? No, il mio viaggio di nozze in italia

Published by:

Dall’incanto di spiagge incontaminate, acque cristalline e romantiche calette ai panorami mozzafiato offerti dalla montagna, dal patrimonio culturale dei borghi medioevali al fascino delle città d’arte: parliamo dell’Italia e delle sue bellezze, amate e apprezzate dai turisti di tutto il mondo. Che ne dici di farci un pensierino anche per il vostro viaggio di nozze?

Dalle ultime ricerche sul mercato emerge che sempre più coppie di neosposi italiani stanno riscoprendo il nostro Paese. Tra le mete più consigliate, soprattutto nel periodo estivo, ci sono Puglia, Sicilia e Sardegna (quest’ultima scelta per la luna di miele anche da Clara, una de ‘Le Nostre Spose‘ di ), mentre ai primi posti delle città preferite ci sono sempre Roma e Venezia. Del resto, secondo una classifica di TripAdvisor, l’Italia vanta il maggior numero di città presenti nella top ten europea!

“Negli ultimi tempi c’è più sensibilità da parte delle strutture italiane, prima non puntavano tanto a promuoversi�?, spiega Sabrina, titolare dell’agenzia ‘Stopover Viaggi’ di Novara, che hai conosciuto quando ti abbiamo parlato dei consigli per rendere magica la vostra honeymoon. “Spesso funziona per le partenze che occupano lo spazio del weekend ma la riscoperta dell’Italia c’è anche perché molte coppie di sposi hanno già i bimbi�?.

Il nostro consiglio è sempre quello di evitare il fai da te: organizza tutto per tempo, anche nel caso della scelta di una meta vicina. Prima della partenza, ricordati di passare in agenzia per ritirare i biglietti per il viaggio, le prenotazioni, i voucher per gli alberghi. E ricorda di portare con voi anche il certificato di nozze o le pubblicazioni: vi serviranno per usufruire degli sconti dedicati ai neosposi!