Senza categoria

Riconoscere e curare i capelli danneggiati

I capelli danneggiati sono davvero difficili da gestire. Ecco qualche consiglio per rimediare e tornare ad avere una chioma lucida e splendente.

Capelli rovinati o danneggiati

Molte delle persone che si rivolgono ai centri tricologici usano l’espressione “capelli rovinati” o “danneggiati” in riferimento a una delle possibili alterazioni del fusto dei capelli. Tale espressione da una parte descrive pittorescamente un fenomeno di deterioramento dei capelli, dall’altra rivela il carattere critico e di urgenza vissuto dalle persone che ne sono colpite.

Bene, qui ci sono alcune delle caratteristiche tipiche dei capelli danneggiati e metodi per trattarli efficacemente.

– Ruvidità
– Eccessiva Porosità
– Secchezza e Scarza Resistenza al Tocco
– Mancanza di Elasticità e Facilità di Rottura
– Spugnosità e Opacità e Perdita di Forma in Presenza di Umidità
– Perdita o Assorbimento Rapido del Colore

Doppie punte

Spesso si scambiano le doppie punte con l’effetto crespo ma in realtà è un problema molto diverso. Per rendervene conto osservate i vostri capelli: se sono molto pieni e folti alle radici ma si assottigliano alle punte probabilmente avete le doppie punte ed è il caso di intervenire tagliandole.

Capelli sfibrati

La struttura proteica della cheratina viene modificata. Il capello perde il suo equilibrio aminoacidico diventando più fragile alle aggressioni esterne; alla vista risulta notevolmente “rovinato”. Lo stress psico-fisico può essere fra le cause del problema.

Mancanza di elasticità

I capelli sani hanno un alto livello di elasticità che è ciò che rende possibile lo styling rendendoli pieni e corposi. Come accorgerci se i nostri capelli sono o meno elastici? Quando sono bagnati provate a tirare un capello: se si rompe subito vuol dire che dovete correre ai ripari perchè dovrebbe solo tendersi un pò per poi tornare al suo stato naturale. In tal caso potreste optare per una cura di proteine.

Elevata porosità

Per porosità si intende la facilità con cui i capelli assorbono l’umidità e gli agenti chimici e i capelli danneggiati sono più porosi degli altri. Il problema è che la tinta sbiadirà più rapidamente nei tratti di capello più porosi. L’ideale sarebbe limitare per un pò le tinture e lo styling o comunque prediligerlo sui capelli asciutti.

Capello traumatizzato da phon

Causato da asciugature a phon troppo intense che disidratano ed elettrizzano lo stelo. Il capello perde il suo equilibrio idrico e il diametro del fusto si riduce.

Sappiamo che molte persone si rivolgono ai centri tricologici dopo averle “provate tutte” per rinforzare i capelli senza risultati apprezzabili. Ciò succede per il semplice fatto che i capelli non si rovinano solo per cause esterne e trattamenti sbagliati, più spesso questi fattori sono solo un aggravante di problematiche che riguardano la fase di formazione e crescita dei capelli.

Queste problematiche vanno indagate con l’esame del capello e del cuoio capelluto, senza dimenticare che ogni persona parte da condizioni distinte e capelli costitutivamente differenti (diverso volume e diversa struttura cheratinica). Dopo il check-up dei capelli e la valutazione di tutti i fattori che possono avere un ruolo nel processo di deterioramento che conduce a “capelli rovinati” il tricologo è in grado di definire il trattamento più idoneo al caso in esame.

È importante ricordarsi che i nostri capelli, a partire dal punto in cui emergono dal cuoio capelluto, NON sono una parte viva del nostro corpo. Si tratta dello stesso tipo di tessuto morto del quale è composta la parte bianca delle nostre unghie, quella che usualmente possiamo tagliare senza provare dolore.

Non farti dunque ingannare da false promesse di prodotti miracolosi. I trattamenti balsamo e tutti i prodotti oggi in commercio possono aiutare a proteggere i capelli e possono anche alleviare alcuni problemi, ma la prevenzione è comunque il modo migliore per avere capelli sani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *