Senza categoria

Vestire alla moda sì, ma low cost!

Zara ed H&M… ma non solo: un viaggio attraverso i migliori marchi della moda mondiale che propongono modelli di tendenza a prezzi accessibili

Low cost guerrilla. Low cost ambition. Low cost generation.  Come insegna la moda alta, altissima, nel mezzo tra due enormi gruppi del lusso ci sono microcosmi che diventano poi fenomeni più virali di borse di marca antiche mezzo secolo (su tutti Vetements). Quindi tra un abito virale di Primark e una divisa hippie di H&M ci sono almeno cinque marchi low cost che dovremmo considerare molto più spesso. Quali? Questi.

  1. OVS: è uno dei brand italiani più apprezzati nel settore della fast fashion. OVS Industry è stato fondato nel 1972 e presenta collezioni alla moda e di buona qualità, ovviamente dal design Made in Italy. Uomo, Donna e Bambino sono le linee proposte dal brand, che ha numerosi negozi non solo in Italia ma anche all’estero. OVS  veste ogni istante della giornata, con proposte basic e casual fino ai capi più eleganti per le occasioni speciali.
  2. Pixie Market.com Sofisticato, nella fascia medio-alta del low cost: qui troverete il capo che non troverai addosso alla tua collega nella stessa riunione. Sì perché qui scovate il pantalone taglio sartoriale da abbinare al caban griffatissimo
  3. Oysho, linea di biancheria intima e di oggetti per la casa. L’universo Oysho si rivolge a ragazze e giovani donne, proponendo capi di biancheria intima in colori pastello di tulle e cotone, biancheria sportiva e comoda, completini raffinati e impreziositi da ricami e inserti in raso. «Night In», un’intera collezione dedicata alla pigiameria con accostamenti insoliti, pantaloncini di tela a righine e canottiere rosa smoking, babydoll delicati e sfiziosi, pigiami e intimo di Snoopy e Mafalda. Oysho è nato in Spagna e Portogallo nel 2001 quando ha aperto i primi dieci store. la filosofia era la stessa di Zara: prezzi bassi, buona qualità, linee rinnovate quasi completamente ogni stagione.
  4. Storets.com. Sono stati i primi a rendere un’istituzione le maniche “che finiscono nel piatto”. E hanno proseguito con la linea: un pezzo solo e ben assestato. Motivo per cui qui scegliete un mood. E votatevi.
  5. Finery London. Leggermente più alto della media è indubbio che questo sia l’online store dove trovare l’abito stampato dell’estate. Colore quanto minimalismo nelle linee. Qui ci sono i colpi al cuore. Ma non al portafogli.
  6. YAMAMAY, uno dei brand di moda low cost più conosciuti e apprezzati in Italia e all’estero. Esattamente dopo dieci anni di vita Yamamay vive un secondo momento di grande sviluppo e crescita, grazie all’ingresso della famiglia Carlino, fondatrice del marchio Carpisa e alla creazione della Pianoforte Holding, nella quale convergono due brand di straordinario successo: Yamamay e Carpisa.  “Più uniti, più forti” diventa il motto del gruppo, che raggiunge in poco tempo il traguardo dei 1000 negozi, con più di 1200 dipendenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *